Download Free FREE High-quality Joomla! Designs • Premium Joomla 3 Templates BIGtheme.net

Il profumo del pane fatto in casa….

di Serena Padelli

Amo il pane. Anzi, mettiamo i puntini sulle I. Lo amo e lo odio.

Il perchè lo amo penso sia chiaro a tutti (a chi non piace??)…il perchè lo odio penso sia chiaro maggiormente alla popolazione femminile attenta ai rotolini: ho un metabolismo che sarebbe utile in tempi di carestia ma in questi dell’abbondanza proprio non aiuta.

Complici una maternità trascorsa a casa e l’aver sposato un siciliano che mi ha fatto conoscere il gusto del pane appena sfornato in quel di Palermo, ho deciso di intraprendere la strada del pane home made…strada lunga che sto ancora percorrendo iniziando ora a conoscere e usare la pasta madre.

Quindi considerate questo articolo un inizio, perchè oggi vi suggerirò come fare un buon pane con il classico lievito di birra reperibile in qualsiasi supermercato; nel prossimo articolo parlerò del pane impastato con il lievito madre che sarà indubbiamente migliore ma che richiede cura e tempo che coi ritmi lavorativi che abbiamo al giorno d’oggi risulta essere un po’ impegnativo.

Pronti a sporcarvi le mani?

Bene.

Gli ingredienti

Ingredienti:

500 grammi farina. (Potete usare la 00 a patto che sulla confezione sia indicato che è adatta alla panificazione. Altrimenti suggerisco la 0 o quella di grano duro, la mia preferita)

15 grammi di lievit0 di birra

1 cucchiaio di sale

1 cucchiaio di olio extravergine

mezzo cucchiaino di zucchero (aiuta la lievitazione)

acqua quanto basta (quanto basta perchè a seconda della farina che utilizzerete ne servirà di più o di meno, all’incirca ne serviranno 400 grammi)

Preparazione

paneIniziate disponendo la farina a fontana su un piano da lavoro pulito. In mezzo bicchiere d’acqua sciogliete il lievito (attenzione alla temperatura dell’acqua. Deve essere TIEPIDA. Se fosse troppo calda bloccherebbe l’azione degli agenti lievitanti!). Stemperate la farina con il composto di lievito e acqua e iniziate a lavorare l’impasto con una forchetta. Aggiungete sale e olio e man mano l’acqua e proseguite a lavorare l’impasto energicamente per almeno 15 minuti.: deve risultare sodo e omogeneo e…niente grumi!! Le prime volte sarete impacciati per poi acquisire sempre più manualità, non preoccupatevi!

Formate una palla con l’impasto e lasciatelo lievitare una prima volta per almeno 3 ore in un luogo asciutto e protetto da correnti d’aria (il forno spento è perfetto!).

Dopo queste 3 ore riprendete l’impasto e lavoratelo ancora un po’. Riformate la palla di prima e rimettetelo a lievitare una seconda volta, per un’oretta circa. Questa seconda lievitazione non è necessaria ma vi aiuterà ad avere un pane molto molto morbido.

A questo punto il pane è pronto per essere cotto!

La cottura

10402957_10153232808592089_1297092875663956795_nAccendete il forno a 200 gradi, mettete l’impasto su una leccarda coperta da carta forno e formate una pagnotta. Praticate con un coltello 4 incisioni (come per disegnare la tabella su cui si gioca a tris per intenderci) e infornate per 45-50 minuti tenendo sempre d’occhio la doratura. I tempi di cottura variano sempre di forno in forno.

Buon appetito e fatemi sapere!

(…e spalmateci sopra un po’ di Nutella per la miseria!!)

Serena Padelli

Ti chiedo un piccolo piacere. Questo articolo è frutto di tanto impegno. Aiutami a condividerlo. Basta un click! Marcello Incarbone
Share on Facebook
Facebook
1Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.